mercoledì 16 settembre 2009

Da non credere

Sproloquiato da eppifemili alle 12:02
Che ne pensi? 
Ieri c'è stata la prima lezione nella nuova palestra (quella comunale di qualche post fa).
Per me, che sono palestra-dipendente, si apre una nuova era, un nuovo periodo, un nuovo ciclo vitale.
Praticamente un evento di dimensione cosmica.

Curiosa come una bertuccia ubriaca, e desiderosa di scoprire i nuovi compagni di corso nonché l'insegnante, mi incammino verso la mia destinazione.
Devo cronometrare i tempi.
Considerando che per andare dalla ex-casa alla vecchia palestra impiegavo solo
dueminutiequindicisecondi, non credo riuscirò a eguagliarlo.
Infatti arrivo dopo un modestissimo
setteminutietrentasecondi (cavolo! è lontana!).

Entro.

Ovviamente, essendo un edificio enorme, non ho la più pallida idea di dove io mi debba direzionare.
Provo ad andare verso la segreteria, dove una fila interminabile di imbufaliti (i parenti di quelli di qualche giorno fa) mi guarda in cagnesco se solo provo ad avvicinarmi (vaga) allo sportello.

Perlustro in giro e ovviamente non c'è nessun altro a cui chiedere.

Essendo vigliacca e volendo vivamente evitare un pestaggio, decido di cercarmi la sala da sola.
Dopo dieci minuti sono ancora lì che vago.
Beh! Anche questa è ginnastica in fondo.
Comincio a dubitare di arrivare prima della fine della lezione.
Me la rischio e torno in segreteria.

"Scusiiii!", urlo da lontano mantenendo una decente distanza di sicurezza dal signore brizzolato che vorrebbe uccidermi con un colpo secco dell' I-Phone sulla tempia.

"Dov'è la sala della lezione di pilates?"

"Giri a destra, poi prenda il corridoio. La prima a sinistra".

"Grazie!", e fuggo via.
Entro nello spogliatoio.
Ovviamente sono in ritardo.

Come apro la porta, mi si palesa

il reparto geriatrico del Policlinico Gemelli.


Una fila di signore ultra settantenni con tutine fuxia, scaldamuscoli, e fascette colorate in testa, attendono impazienti.
Sono pronte, loro.
prontissime;
sull'attenti per iniziare la lezione.

No.
Non promette niente bene.
Comunque persisto.
In fondo, questa è una lezione di prova per decidere se preferisco fare Pilates o Gym Music (no. non mi domandate qual'è la differenza perchè a questo punto sono confusa e non ne ho la più pallida idea).

Arriva l'istruttore.
Antonio.
Ragazzo sui ventotto anni, aitante, timido e con le gambe più storte che io abbia mai visto.
In pratica in mezzo ci passavo io seduta sopra a un elefante.
Senza problemi.

"Allora ragazze! Metto su un po' di musica!", ragazze so' parole grosse. Qui pare di stare a Villa Arzilla!

Si dirige verso un mobiletto scalcagnato.
Lo apre.
Tira fuori un cavo elettrico e lo inserisce nella presa.
Mette su un cd.
Sento con orrore la voce di...Riccardo Cocciante.
Dico!
Riccardo Cocciante in palestra =
motivazione pari a zero.
Non ho parole.
Penso con la lacrimuccia che esce dal lato degli occhi, alla mia amata Cerbero (insegnante stacanovista della palestra vicina alla vecchia casa).
La malinconia mi assale.
Ciò un groppo alla gola. Ciò.
Non so ancora che la voce di Riccardo Cocciante si liquefarà ben presto in una cantilena stile zen (anche detta:
ho dolori di pancia - mi serve un Imodium).
Ma andiamo avanti.

Il reparto di gerontologia è lì, arzillo e carico.
Le adoro.
Per tutta l'allegria che trasuda dai loro out-fits variopinti e profumati di
Ore d'Oblio
.
Zompettano!
Scalpitano!
Sono calde!
Si comincia.

"
Allora signore, adesso facciamo la posizione della rana", di bene in meglio, penso io. Mo' me tocca fa' pure la rana. Non sarà una botta di vita esagerata?!

"Da supine, inspirando, portate il ginocchio sinistro al petto. Poi, espirando, portate il ginocchio destro al petto". Si. Va bene. E l'esercizio quando comincia?

"Ora tornate nella posizione iniziale; e ripetiamolo per 15 volte", a quel punto mi voglio suicidare salendo sul mobiletto dello stereo e buttandomi di testa sul tappetino.
Cerbero! Dove sei?! Ti prego vieni a salvarmi!

La lezione va avanti così per ben 45 minuti.

"Ora facciamo gli ultimi 5 minuti di defaticamento, ragazze", si certo; defatichiamoci pure, così io mi addormento.
Inizia la procedura di streching.
La musica a questo punto è tipo ninna nanna e farebbe assopire anche un neonato affamato e nel mezzo di una crisi isterica.

E infatti....
"Signorina! Signorina! La lezione è finita".

"Uh?!? Eh?!..... Si. Ecco.... Streching...Si. Gamba destra...qui..."

"No. Signorina! La lezione è finita. Si era assopita un attimo".

Meno male che sono rinsavita, perchè stavo per chiedergli cornetto e cappuccino.


37 commenti on "Da non credere"

Taglia on 16 settembre 2009 12:11 ha detto...

O_O ma era lezione di Pilates o nella fretta hai sbagliato stanza? Cocciante come sottofondo poi deve essere stato il colpo di grazia. Mi raccomando: assopirsi solo da distesa, MAI da in piedi, so che è dura ma conviene starci attenti :D

eppifemili on 16 settembre 2009 12:14 ha detto...

@Taglia:
ehehhe!
Infatti a me pilates risultava essere una disciplina molto intensa.
Ma evidentemente, non era questo il caso.
Proverò oggi con Gym music.
Arriveranno aggiornameni.
OH! OH!

wondermamma on 16 settembre 2009 13:18 ha detto...

Ciò le lacrime agli occhi!!

gap on 16 settembre 2009 13:18 ha detto...

la palestra è un luogo di noiosita incommensurabile. con le vecchie, poi, proprio non si regge.
rapiscile e portale tutte a fare la coda alla posta.

eppifemili on 16 settembre 2009 13:36 ha detto...

@wondermamma:
il più bel complimento che mi potessi fare!

@gap:
no no. io me le porto tutte a casa a farmi fare le torte alle mele, alle more, alle pesche, i biscottini, e poi...

TuttoDoppio on 16 settembre 2009 14:01 ha detto...

L'immagine però tradisce. Fino all'ultimo ho sperato che a un certo punto partisse la tecno esagerata e tutte quante ti dessero la paga. Si dice da voi dare la paga? Va beh, comunque, vista l'età media, potrei anche dire "che ti facessero mangiare la polvere". Insomma si è capito cosa voglio dire? Ma soprattutto: ho azzeccato i tempi che con la pioggia divento dislessica?

La Strega on 16 settembre 2009 14:03 ha detto...

eddai poverette! potevano mica farle stramazzare! .. vedrai TE alla loro età!!!

eppifemili on 16 settembre 2009 14:07 ha detto...

@tuttodoppio:
si capisce. si capisce.
"la paga" non l'avevo mai sentita però.
e comunque è vero: l'immagine tradisce. ed ero indecisa sulla scelta.
Però mi faceva troppo ridere!!

@la strega:
io alla loro età sto a casa a fa' la calza.

ANNA on 16 settembre 2009 15:24 ha detto...

Muahahahahah dove sta questa palestra che mi fiondo? Per me che a volte ho davvero la lentezza di un bradipo ubriaco sarebbe l'ideale!!! Un due, un due, un due!!! Zompettareeeeeeee!!! :))

misièrottal'unghia on 16 settembre 2009 15:51 ha detto...

Insomma, na botta di vita!!
Io l'anno scorso ho fatto una lezione di prova di "posturale" pensando che fosse chissà che cosa, età media 70 anni ( e che vergogna, erano tutti miei vicini di casa!!)si girava intorno alla sala, si zompettava in verticale, ci si metteva a terra a girare il collo il piu' possibile, ammetto che mi stavo addormentando o forse rilassando, la quella notte ho dormito come una bambina.
Poi pero' per vergogna non ho piu' avuto il coraggio di andarci e non ho piu' salutato i miei vicini ahaahah!

JAENADA on 16 settembre 2009 16:05 ha detto...

Mio nonno quando lo prendevo in giro per i suoi cedimenti fisici e mentali dovuti all'età mi raccontava sempre una storiella dal significativo titolo (traduco dal napoletano) "Dove mi butti sarai buttato".Non sto qui a raccontarti la "trama" (non vorrei che ti riaddormentassi :)) ma la morale si sostanziava nel fatto che quelli che oggi vengono da te derisi non sono altri che te stessa in proiezione futura.Già me lo vedo il post della "eppifemili" del 2050 sulla tua lezione di pilates.Prudenza,mia cara,prudenza :)

eppifemili on 16 settembre 2009 16:21 ha detto...

@anna:
cara mia! guarda che prima di entrare, devi fare la fila e combattere contro gli assatanati!
non è di tutto riposo!

@mieisèrottalunghia:
vedi? però ti è servito!!
io pure, alla fine della lezione, ero sciolta e molliccia come una gelatina...

@Jaenada:
non mi permetterei mai di deridere le arzille signore!
Assolutamente! Ne sorrido come sorrido di me stessa in quella situazione un bel po' surreale.
Le ammiro anzi!
Io all'età loro altro che palestra...
giusto il tombolo potrò fare. :)

Baol on 16 settembre 2009 16:24 ha detto...

Addormentarsi in palestra è da suicidio...

:D

eppifemili on 16 settembre 2009 16:27 ha detto...

@baol:
pensa che a me non è neanche la prima volta che capita...
quando facevo yoga, mi addormentavo puntualmente alla fine della lezione...
forse ho dei problemi.

Anonimo ha detto...

è la prima volta che capito sul tuo blog....e mi stò scompisciando dalle risate !! grazie mille ...ridere è un ottima ginnastica !!! anche perchè mi sembrava la replica perfetta della mia prova a yoga !! PRECISA!! ciao by Velvet

la signora in rosso on 16 settembre 2009 18:13 ha detto...

Impara fai sempre una lezione di prova, prima. A me la palestra non piace molto, preferisco correre al parco, quando si può.

Barbara on 16 settembre 2009 18:55 ha detto...

Cocciante come sottofondo... acci, ci vuole un certo fegato.

Però le nonnine invasate dovevano essere uno spettacolo

Tendallegra on 16 settembre 2009 20:44 ha detto...

Eddai, guarda il lato positivo!
A queste condizioni puoi andà in palestra pure coi tacchi a spillo!!!
Vuoi mettere?... :))))

eppifemili on 16 settembre 2009 21:55 ha detto...

@velvet:
prego cara! E benvenuta!! Torna presto.

@lasignorainrosso:
infatti. Decisamente avrei dovuto fare un prova.
E' che io mi fido sempre! Mannaggia!!

@barbara:
ce l'avessi io la loro energia!!

@tenda:
caraaa! ma tu ha sempre la soluzione per ogni cosaaaa???!!
Mitica!

Vittoria A. on 16 settembre 2009 22:14 ha detto...

Ciao! Come ti capisco, anche io mi sono addormentata durante il rilassamento dopo una lezione di ginnastica anni fa! Pure nell'idromassaggio! :)

lemiemezzeverita on 16 settembre 2009 22:20 ha detto...

Uh Uh ... mi sta passando la voglia di iscrivermi in palestra.
Avevo pensato di cambiare la palestra dell'anno scorso (dato che forse mi devo trasferire), ma ora non sono più tanto sicura :)
Il club delle arzille c'è in ogni posto. Perchè tutto il mondo è paese. Tzè.

eppifemili on 16 settembre 2009 22:42 ha detto...

@Vittoria A.:
beh! sono soddisfazioni!
In fondo che male c'è a rilassarsi un po'??!
:)

@lemiemezzeverita:
percaritadiddio! non lo fare! Non cambiare!
E' una strada senza ritorno.

stellasenna on 16 settembre 2009 23:35 ha detto...

ma da te, gli uomini, han tutti le gambe storte??
E quando la prossima lezione di prova?

eppifemili on 16 settembre 2009 23:44 ha detto...

@stellasenna:
Oh! Ma che ne so?!?!
Mi sa che è contagioso! :)

A presto il prossimo e ultimo tentativo: Gym Music.
Dopodiché solo il suicidio.

nemuriko on 17 settembre 2009 09:02 ha detto...

chissà quante calorie hai bruciato! :D

Pupottina on 17 settembre 2009 09:16 ha detto...

divertentissimo il tuo post!!!
anche io ho intenzione di iscrivermi in palestra, ma spero di trovarne una diversa dalla tua... che è un po' troppo rilassante ^___________________^

mikayla on 17 settembre 2009 10:30 ha detto...

no, vabbè..se devo dormire edormo a casa...no?? neanche la "fatica" di arrivare in palestra!
uhauahuahuha
se decidi di continuare porta il pigiama...almeno sei già pronta per andare a letto! uhauhauhauha

eppifemili on 17 settembre 2009 10:59 ha detto...

@nemuriko:
secondo me sono ingrassata di un chilo.

@pupottina:
te lo auguro cara.
E fammi sapere che magari vengo io nella tua!

@mikayla:
se decido di continuare vuol dire che mi ha svalvolato il cervello.

giardigno65 on 17 settembre 2009 12:21 ha detto...

che ha messo "CERVO A PRIMAVERA"?

voglio vedere la posizione della rana !!!

eppifemili on 17 settembre 2009 12:45 ha detto...

@giardigno65:

per la verità credo fosse Notre Dame de Paris.
....ethodettotutto!

Chica on 17 settembre 2009 15:37 ha detto...

bellissimo!!! mi fanno male gli addominali dalle risate...:DD....emmmhh...cmq....devo spezzare una costola a favore delel vecchiette eh!!....non conosco la tua età, ma so' la mia e...a volte le vecchiette nascondono doti fisiche inzzzzospettabbbili...eheheheheehhe...

cmq...ti "curo" ragazza...perciò da oggi ti seguo...;)

eppifemili on 17 settembre 2009 15:44 ha detto...

@chica:
grazie chica e benvenuta!!!

ps: 'ste vecchiette la sanno lunga. te lo dico io!
;)

Anonimo ha detto...

il problema è che anche io mi sono ritrovata a Villa arzilla.
Ahò, ma quelle je davano sotto come matte...io ho mollato a metà lezione...(bèh, è pur vero che non mettevo piede in palestra da 20 anni!)
ci deve essere qualcosa che non va...
:)
(ah, dimenticavo...io ho 61 anni!)
(eheeh! no solo 20 di meno!)
;)
gmai

eppifemili on 17 settembre 2009 16:17 ha detto...

@gmai:

beh! cara! bisogna perseverare....e infatti io credo che prima o poi un'altra pennichella me la andrò a fare...
:)
comunque la situazione era delizzziossssa!! :)

fiOrdivanilla on 20 settembre 2009 21:42 ha detto...

eppi, scrivi ogni giorno ti prego!! non mancare mai! Ora metto il tuo blog come home page quasi quasi, per un risveglio alla grande!! Ovvero: ogni mattina una pillola di felicità! sei troppo forte e a leggerti mi par quasi di sentirti parlare e dire quelle frasi, fare certe espressioni..! mitiKa :)

eppifemili on 21 settembre 2009 08:41 ha detto...

@fiordivanilla:
aò! Che risveglio che mi hai regalato stamattina!
Tutti questi complimenti!

SONO IN UN BRODO DI EPPI-GIUGGIOLE ! :)

Anonimo ha detto...

good start

Blog Widget by LinkWithin
 

eppifemili Copyright © 2009 Girl Music is Designed by Ipietoon Sponsored by Emocutez