martedì 15 settembre 2009

Notte bianca

Sproloquiato da eppifemili alle 11:45
Che ne pensi? 
"Papà! Papa! Mi compri il gelato?!? Dai! Dai! Dai!", urla il bambino zompettando attorno al genitore.

"Tesoro come lo vuoi il gelato?", risponde il padre premuroso.

"Lo voglio al cioccolato, alla nocciola, alla fragola, al pistacchio, e..."

"Ma così poi è troppo grande. Devi scegliere solo due gusti".

"Noooooooooooooo! Io ne voglio quattroooo! Io ne voglio quaaaatroooo!", frigna il bambino sgolandosi come se lo stessero torturando spegnendo la televisione a metà del suo cartone preferito.

-----------------

"Ciao! Come ti kiami tciù?", Procace Bionda Americana a Piacente Barista Italiano.
"Alessio", Piacente Barista Italiano a Procace Bionda Americana.
"Alessio, Rome is really hot, isn'it?".
"UH!?", la guarda con occhio pallato. Non ha capito un cavolo. Dopo tutto, lui ha fatto francese a scuola.
"Calldo. Roma is very calldo, no?", incalza lei.
"Aaah! Yes! Caldo", ora ha capito e, giustamente ribatte con affermazione di impareggiabile acume.
"Where do you go when it's hot?", insiste lei.
"Yes. It's hot"
"No, Alessio. Dove va tu quangio essere mootto calldo?!? To the sea? All marue?"
"Yes. Mare. Yes", a quel punto pure un'assatanata in preda ad una crisi d'astinenza avrebbe desistito; ma Procace Bionda Americana non ci pensa nemmeno.
"What time do you stop working? Che orua finisci qui. Lavoruo?", ci riprova lei.
"Yes. Qui io lavoro", 'sto ragazzo è de' coccio.
"No! Finisci? Che orua?"
"Aah! Non so, forse alle 3".
"Andiamo marue dopo?", a quel punto lei è diventata pericolosamente esplicita.
Lui ci pensa un po'. Non ha ancora capito se ha capito.
"Ahhhh! Mare?!", esita, ma ha capito.
"Nooo! E' tardi....".

A quel punto lei si è davvero rotta le scatole. Si è ricreduta sull'idea che aveva dell'Italiano medio.
Si alza e se ne va.
Silenzio.

----------------------

"Pronto?", donna sui quaranta che cammina veloce.
"Senti adesso la devi finire. Io non ce la faccio più! Capito?!", la voce si alza gradualmente.
"No! No! Ti ho detto di no. Non insistere. Ne ho abbastanza. Tu la devi capire questa cosa", la voce ed il ticchettio dei tacchi sui sanpietrini, si allontanano fino a spegnersi del tutto.

-----------------------

Tutto questo avveniva simpaticamente in una notte di fine estate, dalle 2 alle 3 del mattino, esattamente sotto i vetri della finestra della
nostra camera da letto (primo piano), ancora aperta per l'afa estiva.

Poi dice che uno cià l'insonnia.

37 commenti on "Notte bianca"

peppermind on 15 settembre 2009 11:55 ha detto...

Grande spaccato di vita notturna...

Però mi chiedo che ci faceva il frignone bambone sveglio alle 2... e che cippa, che vada a letto!

marlene on 15 settembre 2009 11:59 ha detto...

ehmm, io con papa' lo faccio ancora... :P

eppifemili on 15 settembre 2009 12:30 ha detto...

@pepper:
lui lavorava. E lei pure... ;)

@marlene:
cioè?
scusa stamattina sono un po' lentina.
Non ho capito.

misièrottal'unghia on 15 settembre 2009 12:57 ha detto...

Eppi: fai come me, butta l'acqua da sopra a sotto e richiudi la finestra come se nulla fosse:P

alfonsomormile on 15 settembre 2009 13:05 ha detto...

Mmmm... io abito al piano rialzato e mi capita spesso ascoltare involontariamente i discorsi della gente per strada. Però per essere tanto attenti ai dialoghi, specialmente il primo, bisogna proprio avere un udito da Superman. ;)

eppifemili on 15 settembre 2009 13:21 ha detto...

@misierottalunghia:
non potrei mai! Io li ringrazio. Sono meglio della televisione!

@alfonsomormile:
ti assicuro che, abitando noi in un piccolo vicolo, è come averli dentro casa.
Anzi. Sai che c'è?!
La prossima volta a Alessio lo metto in cuffia e gli faccio la traduzione simultanea.

kekkasino on 15 settembre 2009 13:43 ha detto...

io non sento nula, abito ai paini alti, solo le liti e le urla...è ovvio chemi butto quasi giù dl balcone per gurdare/sentire!

Anonimo ha detto...

Io sono una persona pacifica. Ma quando qualcuno o qualcosa osa turbare il mio (meritato) riposo divento una iena. Tipo oggi, svegliata dalle martellate nell'appartamento accanto. E che strazioooooo
Liviana (sloggata da Wordpress).

marlene on 15 settembre 2009 14:05 ha detto...

Papà! Papa! Mi compri il gelato?!? Dai! Dai! Dai!" CHIARO ORA?:)

eppifemili on 15 settembre 2009 14:09 ha detto...

@kekkasino:
heheheh!
I piani alti sono sempre meglio.
Se hai l'ascensore.

@liviana:
eccerto! le martellate proprio no!!!

@marlene:
caaaaraaaa!
Oggi so' proprio de' coccio.
TUTTO CHIARO.
RICEVUTO.
PASSO E CHIUDO.

ANNA on 15 settembre 2009 14:24 ha detto...

papàààà posso citofonare la signora del primo piano per farle uno scherzetto?! ahahhhahah Questi stralci di quotidiano mi intrigano! ;)

ALittaM on 15 settembre 2009 14:38 ha detto...

Ahahaha!
Mamma mia, mi spiace tanto! È capitato anche a noi a Lugano... ci siamo trasferiti sopra l'unico bar che fa casino fino a notte fonda.
Ma in Svizzera é diverso, gli si fa causa e la pula li zittisce. A Roma forse è più dura ;)
Suggerimenti da chi ha passato le stesse cose 1) tappi per le orecchie in silicone 2) condizionatore 3) se sono proprio SOTTO la finestra, un bel secchio di acqua in testa.

mariacristina on 15 settembre 2009 15:00 ha detto...

Anch'io propenderei per un bel secchio d'acqua, tanto fa CALLDO no?

Taglia on 15 settembre 2009 15:30 ha detto...

Non: bambino come lo vuoi il gelato; ma DOVE lo vuoi il gelato!

Eh, Alessio lavora tanto, è stufo poi per il mare, e anche per tutto il resto.

Quella della telefonata potrebbe essere l'incipit di un libro giallo.

stellasenna on 15 settembre 2009 15:35 ha detto...

alessio sta messo male...
vabbè che di alessio è piena l'italia, PURTROPPO!!

eppifemili on 15 settembre 2009 15:37 ha detto...

@anna:
si ma speriamo che non sia tanto quotidiano...sennò mi ricoverano in neuropsichiatria.

@AlittaM:
a Roma invece devi imprecare tutti i santi shintoisti.

@mariacristina:
ora non più tanto...vabè dai! li perdoniamo.
Per questa volta. :)

eppifemili on 15 settembre 2009 15:39 ha detto...

@taglia:
dici che me devo buttà a scrivere gialli tipo Jessica Fletcher?!??!
La Signora in Giallo de Trastevere...
suona bene.

@stellasenna:
ma no dai!
E' così gentile!
...pure caruccio (gambe a parte).

Anonimo ha detto...

Che poi la procace americana, una volta tornata negli Usa, racconterà "Tutti a Roma mi dicevano 'Fuck Aldo, fuck Aldo!': io ho cercato Aldo, ma trovato solo imbranato Alessio" (Diemme)

eppifemili on 15 settembre 2009 16:29 ha detto...

@Diemme:

sono commossa per il tuo intervento.
non ho parole.
Mi hai fatto il regalo della giornata.

MITICADIEMMEEEEEEEEEEEEE!!

pensieridaunamentestrana on 15 settembre 2009 16:44 ha detto...

Caspita...certo che uno non dorme, è il minimo!!
Grazie per il commento sul mio blog...io questo l'avevo già visto, però avevo solo leggicchiato di qua e di là senza commentare...alcuni post sono proprio divertenti!! =)

Jane (Pancrazia) Cole on 15 settembre 2009 18:02 ha detto...

In mezzo ai monti trentini al massimo sento gli orsi russare...che noia!

A Torino mi diverto molto di più: quest'estate sono stata svegliata da una coppia che litigava furiosamente. Nonostante mi sia applicata molto non sono riuscita a capire il motivo del contendere, ma sospetto fosse "roba di corna".
La poesia della vita di città...quasi quasi mi commuovo!

Tendallegra on 15 settembre 2009 20:29 ha detto...

Estate di due anni fa.
Finestre spalancate per il gran caldo.
Sono in soggiorno a guardare la tv, sarà stata circa l'una di notte.
E all'improvviso una pazza viene fuori dal terrazzo di fronte a me e la sento che parla al telefono ed inizia a gridare:
"SEI UN FIGLIO DI P+--+-AAAAAAAAA
ME LO DOVEVI DIRE CHE ERI SPOSATO,
SEI UN FIGLIO DI P+--+-AAAAAAAAA!!!!!"
Non avendo voglia di stare a sentire la ragazza (seppure avesse tutta la mia solidarietà) decido di andare in camera ed accendere l'altra tv.
Mi stendo sul letto, prendo il telecomando e dal piano di sotto sento ansimare ed un'altra allucinata che grida "DAMMELO TUTTO, DAMMELO TUTTO"

Tra l'hard in camera e lo sclero che nel mentre proveniva dal soggiorno, decido di uscire. Salgo in macchina e mi vado a fare un giro abbastanza lunghetto di un'oretta circa.

Torno a casa e sotto casa vedo una pattuglia della polizia chiamata dai vicini: il portone era quasi scardinato, la porta dell'esagitata porno era stata presa a calci e c'erano dei buchi modello cratere.

Morale della favola: quello mi sà che non gliel'ha dato tutto, lei s'è agitata, quello pure, le ha preso a calci la porta, se n'è andato ed ha pure rotto il portone.

La mattina successiva ho caricato la macchina e me ne sono andata alla casa del mare per il week end, senza tralasciare di fare una telefonata all'amministratore del condominio: "Buongiorno sono Alessia. Io sto andando al mare. Venga a vedere il palazzo. Io torno domenica sera. Se non trovo il portone a posto io la denuncio."

Al mio ritorno era tutto come prima e da allora il silenzio è regnato (più o meno) sovrano.


P.S. AMMAZZA CHE PAPIRO!!!

Luz on 15 settembre 2009 20:29 ha detto...

Ma dove abitate? Io per fortuna sto in una strada tranquilla e anche se ho un ristorante davanti casa, devo dire che la sera è tranquillo. Gli unici momenti rompiscatole sono le domeniche in cui anche noi siamo con la finestra aperta e gli avventori lasciano le loro piccole belve (leggi: figli) a rincorrere i piccioni, ad affogarsi nelle fontane sotto il balcone, nonché ad urlare come ossessi!
Comunque, come dice un altro commento, che ci faceva il piccoletto sveglio a quell'ora? Una "boccatina" di gas, no eh?!

Stefano on 15 settembre 2009 20:42 ha detto...

Ma qual è il padre che porta il bambino in gelateria in piena notte??!!
Ps: complimenti all'acume del barista!!!

eppifemili on 15 settembre 2009 21:03 ha detto...

@pensieridaunamentestrana:
grazie a te e benvenuta!!

@Jane (Pancrazia) Cole:
hahah! Perchè gli orsi russano?!?!?
Io con un orso che mi russa a due metri, proprio sonni tranquilli non me li farei....

@Tenda:
manco ti commento.
Sei un mito!
Ma questo già lo sai.

@luz & Stefano:
era quello che volevo urlargli anche io!
che diamine!!
Non c'è più religione!
E manco le mezze stagioni.
Ecco.

gap on 15 settembre 2009 22:09 ha detto...

spara al bambino!
anzi, no. spara al barista.
anzi, no. ce li hai due colpi e una buona mira?

eppifemili on 15 settembre 2009 22:29 ha detto...

@gap:
mica tanto.
poi col sonno che mi ritrovo, rischierei di impugnare la carabina al contrario e impallinare Homo.
meglio di no.

stellasenna on 15 settembre 2009 22:42 ha detto...

perchè, che gambe ha???

eppifemili on 15 settembre 2009 22:46 ha detto...

@stellasenna:

talmente tanto storte che formano un cerchio.
caruccio lui...

bstevens on 15 settembre 2009 22:59 ha detto...

mi hai fatto venire voglia matta di gelato.. 8000 palline..

stellasenna on 15 settembre 2009 23:08 ha detto...

mah...con quelle gambe li non so quanto sia caruccio è...
e comunque è stordito :PP

eppifemili on 15 settembre 2009 23:21 ha detto...

@bstevens:
dillo a me!
io sono gelato-dipendente!

@stellasenna:
vabè! dai!
ho detto "caruccio".
mica "un gran figo"!

Bk on 16 settembre 2009 00:34 ha detto...

Meglio della televisione...
risparmi anche sul canone!
Bk

scientificamente on 16 settembre 2009 01:20 ha detto...

Ma perchè certe fortune capitano a chi (come questo Alessio) non ne sa approfittare?
Detto questo, come bambini rompini mi ricordo uno che abitava sotto di me (all'epoca sotto di noi), che rompeva con richieste assurde, mi ricordo una notte che insisteva (testuale) per una "coca colina"...

irish coffee on 16 settembre 2009 10:31 ha detto...

ammazzate che zona frequentata :D
diciamo che l'inverno da te porta qualcosa di buono?
diciamocelo....

eppifemili on 16 settembre 2009 10:32 ha detto...

@bk:
appunto. però mi costa poi in visite dal neuropsichiatra...se continuo così.


@scientificamente:
i bambini rompini....che chiedono le cocacoline ....
non ce la possiamo fa'!

eppifemili on 16 settembre 2009 10:34 ha detto...

@irish coffe:
beh! se consideri che il 99% dei turisti che vengono a Roma fanno prima o poi un salto a trastevere.
e se consideri che tutti i romani (ma proprio tutti eh?!) fanno prima o poi un salto a trastevere almeno una volta a settimana....
fatti un calcolo e comprendi la situazione...
Dormi giusto se ti prendi un valium.

Blog Widget by LinkWithin
 

eppifemili Copyright © 2009 Girl Music is Designed by Ipietoon Sponsored by Emocutez