martedì 20 ottobre 2009

Circa gli imprevedibili imprevisti del cambio di stagione.

Sproloquiato da eppifemili alle 08:00
Che ne pensi? 


No dico.
Ogni cambio di stagione la stessa barbosissima routine.
E prima muori di freddo.
E poi muori di caldo.
E poi così, così.

Insomma, alla fine mi decido.

Dopo aver trascorso ben due settimane sfrecciando a cavallo del mio motorino sul ciglio dell'ibernazione;

dopo aver socializzato con pino il pinguino;

dopo aver rischiato di ritrovarmi tipo fossile di mammuth ibernato in pieno raccordo anulare;

basta.
E' arrivato il momento.


Non mi pare più il caso di andare in giro in canottiera con 20 gradi sotto zero.
Prendo il coraggio a due mani e opto rassegnata per il tanto rimandato e ormai incombente cambio di stagione.

Lo odio.
Lo detesto.

Odio gli armadi, le cabine armadio, gli scaffali, le scarpiere.
Odio qualunque cosa abbia la parvenza di un contenitore per abiti.
Odio le stampelle.
Odio sentire il cotone sulla mani quando ormai è freddo e maneggiare la lana ruvida quando è già troppo caldo.

Si. Perchè io con il cambio di stagione ho un personale rapporto basato su un perenne ed ineluttabile ritardo cronico.
Lo faccio solo quando mi trovo o sull'orlo dell'assideramento o sulla spedita via dell'orticaria.

Mi accingo ad iniziare.
Tanto per cominciare decido che è il caso di mettere su una bella musica deprimente.
Così, per entrare nel
"mood" giusto.

Opterei per un Riccardo Cocciante se ce l'avessi.
Ma visto che non ne sono provvista (ma prometto quanto prima di rimediare), mi butto direttamente su un sicuro ed infallibile Eros Ramazzotti (
eppassalapaura, depressione garantita o rimborsata).

Tempo 5 minuti e già sospiro d'ansia.

Apro la parte bassa dell'enorme armadio a tutta altezza, quella che ancora contiene i vestiti estivi.
E' immenso.
Gigantesco.
Fagocitante.

E.... a guardarlo bene...è davvero carino.
Dovete sapere infatti sapere che tempo fa ho pensato bene di dipingerlo di verde per
abbinarlo con il famoso letto vintage (di cui ho ampiamente parlato QUI).

A tal proposito, eccovi un antefatto succulento:
settimane orsono la sottoscritta, che si trovava (grondante di sudore) abbarbicata su una scala in un'elegantissima posa plastica, con gesti di una sciccheria inimitabile e corredata da canottazza bianca a righe e pennellazzo gigante modello imbianchino, era intenta (posseduta dalla foga di un delirio cromatico) a dipingere il sopra menzionato gigantesco armadio.
Il risultato fu meritevole di lode (anche se rimasto indiscutibilmente incompleto - ma di questo non avevamo dubbio alcuno).

Fine dell'antefatto.

Torniamo a noi e al nostro cambio di stagione.

Con il preciso scopo di evitare ripensamenti, decido di prendere di petto la situazione.

Con pochi ma decisi gesti, catapulto fuori dalle mensole l'intero contenuto di ben 7 ante d'armadio, sparpagliando ogni cosa alla rinfusa nella stanza.
Cumuli di abiti giacciono sgualciti e tumefatti in ogni dove:
a terra, sul letto, sulla cassapanca, sulle lampade.

Eppi-dog non sta più nel pelo.
Tutta eccitata, annusa, sniffa, sale, scende, saltella sulle stoffe già accartocciate.
Ci si rotola in un delirio olfattivo che la manda in visibilio.
Sta per svenire dalla felicità.
Questo per lei è l'evento dell'anno.
Uno di quelli che racconterà (in qualche modo ne sono certa) ai suoi micro-nipoti.

In camera da letto sembra essere esplosa una bomba nucleare potenziata al carbonio attivo.
Mi viene da piangere.
Poi penso che Eros lo sta già facendo per me, e desisto.

Ultimata questa prima fase della mia lucida e lungimirante strategia, è tempo ora di passare alla seconda: la parte superiore dell'armadio.
La missione organizzativa che la mia mente acuta ha partorito, è quella di prendere ora gli abiti invernali contenuti negli scaffali superiori e posizionarli in quelli inferiori.
Dopo aver fatto ciò, ricollocare i resti dell'esplosione, negli scaffali in alto ormai vuoti.

Bene.
Ho il piano.
E' tutto sotto controllo.
Come al solito, di me ci si può fidare.

Monto sulla scala.
Arrivo all'ultimo piolo.
Impugno la chiave del primo sportello.
Giro.
Tiro.
Non si apre.
Ritiro.
Niente.
Comincio a dare pugni allo sportello, che per poco non mi crolla il palazzo addosso.
Niente.
Quel dannato non si apre.

Scendo dalla scala.
La sposto oltre, in corrispondenza dell'anta seguente.
Stessa cosa.
Giro chiave.
Tiro.
Non si apre.
Lo faccio con tutti i restanti cinque sportelli.
Nel frattempo impreco contro ogni divinità conosciuta nel nostro sistema solare.

NON SE NE APRE MANCO UNO!

Ma che è ?
La congiura dello
Spirito del Cambio Stagione?!

Chiamo Homo.
Arriva in camera e mi vede paonazza.
Spiego la situazione.
E fa:

"Ci penso io" (traduzione: oh fragile donna! Spostati di lì. Ora il capo famiglia impugna la situazione e con grande solidità nonchè impagabile spirito di iniziativa, ti salverà da questa scomoda quanto misteriosa ed oscura faccenda).

Stessa scena.
Non si apre niente.
Gli sportelli sembrano sigillati con la colla bicomponente più resistente mai creata.

Improvvisamente sulla testa di Homo compare una luminosissima lampadina.
Ha avuto un'idea.
Lo sento.
Mi guarda.

"Eppi, scusa. Vorrei chiederti una cosa.
Quando hai dipinto l'armadio non hai pensato per caso di aprire gli sportelli mentre seccava la vernice?"

"Veramente no".

"Bene cara. Allora adesso, a distanza di 4 mesi, sarà alquanto problematico renderli nuovamente funzionanti". (traduzione: demente di una donna che ho avuto la malaugurata idea di prendere in moglie, causa la tua assoluta inesperienza nonchè rincoglionitaggine cronica, abbiamo si un delizioso armadio verde, ma i suoi sportelli sono tutti ineluttabilmente ed ermeticamente sigillati. Il che mi fa sospettare che tu, mia devota consorte, abbia reso il nostro armadio totalmente inutilizzabile. Senza escludere ovviamente il suo contenuto).

Epilogo: la Eppifemili, al momento, va ancora bellamente in giro in canottiera.

43 commenti on "Circa gli imprevedibili imprevisti del cambio di stagione."

mikayla on 20 ottobre 2009 09:12 ha detto...

ma con la lagna Ramazzotti non si è sciolta in lacrime anche la vernice così che tu potessi aprire gli sportelli????

mich on 20 ottobre 2009 09:26 ha detto...

gli Zero Assoluto Eppi: dovevi mettere gli Zero Assoluto!

Anonimo ha detto...

Un dubbio: ma in 4 mesi non hai mai aperto l'armadio???? :-) Alexa

Simona on 20 ottobre 2009 09:51 ha detto...

Ti capisco, mi è successa una cosa simile...anch'io sono amante del Fai da Me(che fa per tre). Gli uomini non possono capire...
Un sorriso :-)

Taglia on 20 ottobre 2009 09:58 ha detto...

Non vorrei sembrare maleducato (cioé stronzo) però rido, per il post eh!

Anch'io odio il cambio di stagione, detesto fare il cambio degli armadi e infatti io devo ancora farlo, mi arrangio con quello che trovo e faccio delle belle conversazioni con Pino il pinguino.

LaGolosastra on 20 ottobre 2009 10:01 ha detto...

per me ci stava una meraviglia (volevo dire "a pennello" ma non mi sembrava il caso...) un bel Masini d'annata. Così diveva "VFFNCL" al posto tuo.

Io ODIO il cambio di stagione e mi guarderò bene da farmi venire balzane idee colorate per ridipingere l'armadio ;)

mariacristina on 20 ottobre 2009 10:07 ha detto...

Sicura sia la vernice, non è che i tuoi abiti sentito Ramazzotti si siano chiusi dentro?

Scarlett ha detto...

Eppina, che hai combinato????!!???
Post evocativo e divertente :)complimenti, mi fai sempre fare due sane risate :D

Rita on 20 ottobre 2009 10:17 ha detto...

Mi rotolo dalle risate.... Tu sei il mio mito!!!!!

Rosa on 20 ottobre 2009 10:21 ha detto...

Sei meravigliosa!
Ho finalmente trovato qualcuno che ha un rapporto traumatico quanto il mio con il cambio di stagione.
Anche io ancora resisto, in canotta in compagnia di Pino il Pinguino... E abtio nel profondo e gelido NOOOOORD pensa te :D

Anonimo ha detto...

anch'io odio il cambio... però da quando ho la cabina armadio non lo faccio quasi per nulla (se non qualcosa molto in alto)perchè ho tutto a portata di mano
ciao e grazie per essere passata da me
mammina74

arthur on 20 ottobre 2009 10:39 ha detto...

Però, complimenti, sei un sacchissimo fotogenica... ;)

Mimmi on 20 ottobre 2009 11:26 ha detto...

Devi sempre pensare che sarebbe potuta andare ancora peggio: immagina se Eppi-dog fosse stata un maschietto nel pieno del suo fervore testosteronale e avesse scambiato le tue canottiere sparse come un harem da...conquistare...
Allora sí che ti avrei spedito volentieri tutta la collezione di Cocciante e ci avrei messo anche un paio di Battisti d'annata (sí, a fan...)
Eppi-end!

baroz on 20 ottobre 2009 11:30 ha detto...

questo blog, nonostante tutto questo rosa e quei brillini sberluccicanti, possono leggerlo anche i maschietti, vero? perché io mi ci diverto un sacco!

Libri e Cannella on 20 ottobre 2009 11:37 ha detto...

Noooo...che tragedia!!! Comunque se ti consola io il cambio degli armadi ancora non l'ho fatto, recupero un maglione alla volta, lo stiro e lo metto...ma prima o poi mi deciderò!

Paola on 20 ottobre 2009 11:43 ha detto...

Non ci credo Eppi, dimmi che non si sono bloccate per sempre con il loro prezioso contenuto, comunque poichè sono stata bravizzima e l'ho fatto sabato (ecchepalle)mentre di solito lo faccio a novembre e a giugno magari ti presto un maglioncino, chessò, un twin set và!:))

|| RootLess || on 20 ottobre 2009 11:47 ha detto...

:-D
mi aggiungo al club degli amici di pino il pinguino. che a casa ho sì acceso riscaldamento e chiuso le finestre (spalancate notte e giorno) però rischio ancora l'ibernazione uscendo in canotte e cardiganini di cotone...

e temo anch'io che il cambio abbia paura di doversi sorbire l'eros tutti i giorni se esce dal suo riparo...

nemuriko on 20 ottobre 2009 12:11 ha detto...

Eppi, a parte ridere a crepapelle... ma non è che avendo lasciato chiuso poi i tuoi bellissimissimi abiti invernali puzzeranno irrimediabilmente di vernice per sempre? O_o

e cmq: sempre tuttoaposto!

pinar on 20 ottobre 2009 12:16 ha detto...

qunto meno ti riscaldano gli insulti di cui ti ha coperta homo!

Anonimo ha detto...

Oh cielo! :-)
Ero sicuro che il problema fossero le scolature di vernice negli sportelli... COndividiamo molto, di quelle terribili sensazioni di cotone troppo freddo e lana troppo calda, ma dagli sportelli non mi sarei fatto tradire, verniciandoli chiusi!

Ora mi piacerebbe darti un suggerimento, più che infierire sulla tua disattenzione ma... chettedico?
Che in teoria, il modo migliore per venirne fuori, sarebbe spostare l'armadio, aprire i suoi pannelli posteriori che di sicuro sono avvitati o inchiodati, prendere le canottiere di lana (te le meriti tutte, te possino!...) e dall'interno dell'armadio, singere in fuori gli sportelli nel tentativo di riaprirli.
Questa operazione, ancorché titanica, avrebbe il pregio di non distruggere gli sportelli dall'esterno; non hai idea di quanto "Stronza" (sì, con la "S" maiuscola) possa essere una goccia di vernice colata in quei decimi di millimetro tra sportello e telaio dell'armadio.

Un'altra soluzione, sperando che gli sportelli non abbiano cornicette esterne, è quella di passare con una lunga e affilatissima lama tra sportelli e telaio, "segando" pian piano i residui di vernice.

Spero di essere stato utile o quanto meno propositivo, e se vedo una pazza in canotta che delira di divorzio, ora so che sei tu... :-)

Baci Blu, oggi (stanno bene con il verde del'armadio, no?...)

Monique

Seltz on 20 ottobre 2009 12:39 ha detto...

Ti capisco, anche io odio i cambi di stagione...
Spero tu riesca a risolvere il problema della chiusura ermetica xD
Un abbraccio di incoraggiamento!

Little Actress on 20 ottobre 2009 14:28 ha detto...

E' da tempo che ho in mente di dipingere il mio armadio ma ho sempre avuto paura di rovinarlo, all'inizio del post ero felicissima perchè pensavo di chiedere consiglio a te su come fare....

...mi sa che non è il caso :) ehehe un abbraccio

Baol on 20 ottobre 2009 15:33 ha detto...

Eppure sabato e domenica non faceva troppo freddo a Roma

:D

eppifemili on 20 ottobre 2009 18:00 ha detto...

@mikayla:
purtroppo non ha potuto tanto.

@mich:
Azz! Che sprovveduta! Non mancherò al prossimo cambio di stagione.
Ora me lo segno.

@Alexa:
no.
La parte superiore non l'ho mai toccata.
Lo so.
NOn c'è bisogno che lo dici.
So cosa stai pensando.
Zittaaa! Non infierire.

@simona:
brava sorella!
Sono felice di sapere che ce n'è un'altra come me.
Cazzo! mica so' Highlander!

@taglia:
a questo punto aprirei un gruppo su Facebook: "gli amici di pino il pinguino".
Diventiamo tutti fan secondo me.

@LaGolosastra:
No. Masini non porta depressione.
Masini ti manda direttamente al tentato suicidio.
E' troppo persino per il cambio di stagione.

@mariacristina:
effettivamente è un'eventualità che non avevo considerato, ma che non mi sento di escludere.

@Scarlett and Rita:
grazieee!! che tesori!

@rosa:
ecco un'altra masochista!
Benvenuta nel club!

@mammina74:
donna sfacciatamente fortunata.
Ucciderei per una cabina armadio.

@arthur:
eh lo so.
Il fatto è che il legno di sfondo mi dona all'incarnato del mignolo del piede.

@Mimmi:
beh! quello sarebbe stato il colmo dei colmi!
E comunque, per generale informazione, le tendenze sessuali di Eppi-dog non sono ancora del tutto chiare.
Il peluche a forma di orso che ha dalla nascita a volte diventa il suo fidanzato...

@baroz:
DEVONO LEGGERLO ANCHE I MASCHIETTI!
Mica siamo sessisti noi di Eppi-femili.
Il rosa sbrilluccicante è un vezzo un po' kitch e un po' chic.
....STO TROPPO AVANTI! :)

@Libri e Cannella:
donna, tu la sai davvero lunga.

@Paola:
allora facciamo che voi lettori del blog fate una raccolta indumenti (come per i poveri del quartiere) e me spedite un bel pacco!

@|| RootLess ||:
anche tu sei una sorella.
Tanta comprensione.

@nemuriko:
ma che fai?! Infierisci!?!?
Ecchenesò!?! Quando li aprirò, ti saprò dire.
E comunque e sempre...è tuttapposto.

@pinar:
beh! diciamo pure così...

@monique:
grazie per le preziose delucidazioni.
Credo che tenterò la via della lama...potrebbe funzionare.
graziee!!!
di fronte a cotanto senso pratico...quasi quasi mi commuovo!

@Seltz:
thaaaanks!!

@Little Actress:
colpo basso.
in ogni caso puoi sempre imparare dai miei errori...

@baol:
beh! sabato magari non tanto. ma se esci in motorino la mattina ti assicuro che rischi l' IBERNATION !
:)

fiorix on 20 ottobre 2009 18:03 ha detto...

eppi nooooo..mi sa che l' amicizia con pino il pinguino diventerà più profonda almeno per un pò eh..!spero che risolverai il problem al più presto..non vorremo vederti su qualche tg come un nuovo reperto archeologico congelato:D..un bacione!

eppifemili on 20 ottobre 2009 18:06 ha detto...

@fiorix:
grazie per il sostegno.
Apprezzo e scongelo me stessa.

Tendallegra on 20 ottobre 2009 18:22 ha detto...

Concordo con Maria Cristina e ti dirò di più, t'è andata fin troppo bene.

Con Ramazzotti di sottofondo mi sorprende il fatto che l'armadio non ti si sia buttato addosso nel tentativo di mettere in atto un omicidio/suicidio.

E' sicuro al 100% che le ante non si aprano per protesta.

Garantito al limone.

P.S.: Per me anche il cambio della borsa equivale ad un trasloco e dal momento che la borsa si abbina con la scarpa e dal momento che non è che io di scarpe ce n'ho un paio solo....insomma.....IO SO CHE TU PUOI CAPIRMI!

eppifemili on 20 ottobre 2009 18:35 ha detto...

@tendina:
eccomenoncapirti?!?!
in compenso, per consolarmi, oggi mi sono comprata un paio di scaldamuscoli di finta pelliccia....
schicchissimi!!
troppo avanti!
paro veramente un mammuth!

Tendallegra on 20 ottobre 2009 19:30 ha detto...

Bellissima, la mia Eppiboot!!!....:))))

P.S. Sei avantissimo (come mi dice il mio collega quando guarda il mouse di strass che mi ha regalato Carrie....:))))

eppifemili on 20 ottobre 2009 20:14 ha detto...

@tenda:
noooooooooooooooo!!!!
il mouse di strass lo voglio pure iooooooooooooooo!!!
invidia.
tremendissima invidia.

Princi on 20 ottobre 2009 21:01 ha detto...

Secondo me quanto ti è accaduto è un segno ... significa che DEVI andare a fare dello shopping ... devi
acquistare abbigliamento adeguato al periodo dell'anno e che ti permetta di trovare la giusta soluzione! Non puoi improvvisare un'apertura dell'armadio così, non vorrai rischiare di rovinarlo! ... né puoi rischiare di tradire tuo marito con PINO IL PINGUINO!!

Silvia on 21 ottobre 2009 12:40 ha detto...

Anch'io ucciderei per una cabina armadio ...ti dico solo che per fare il cambio devo farmi due piani...io ooooodioooo le case pluripiano !!!!!! Appena avrai finito di sbollare l'armadio passa da me ...piccola sorpresina !!!!!

marlene on 21 ottobre 2009 13:58 ha detto...

è a dir poco impressionante la precisione con cui riesce a leggere la mente di homo... ;P

giardigno65 on 21 ottobre 2009 16:11 ha detto...

hai provato con un po' di sverniciatore ? Terribile !!!

eppifemili on 21 ottobre 2009 16:48 ha detto...

@princi:
eh lo so.
a volte la vita è durizzima!

@silvia:
grazieeeeeeeeeeeeeeeee!!!

@marlene:
chiamasi Eppi-telepatia. :)

@giardigno99:
il prossimo tentativo sarà la lima.
come suggerito da Monique. Poi, se fallisce passo allo sverniciatore.
Come farei senza di voi!!?
Come?!?!?

Morena on 21 ottobre 2009 18:20 ha detto...

hihihi!!ma quanto mi hai fatto ridere....ti vedevo arrampicata lassù che imploravi un'anta di aprirsi..ho immaginato che il tuo colore bicomponenete avesse agito ed in 4 mesi si è perfettamente incollato...detto questo..vedi il lato positivo....dovrai rifarti il guardaroba!!!hihihi!!

anch'io odio il cambio , non solo per la rottura di scatole in se, ma anche perchè si passa ad una nuova stagione...in particolar modo odio proprio quella che ho fatto ieri..cioè passare dalle canotte ai maglioni...!!

PS ma una felpina nel reparto estivo non c'era???hihih!!

crautoviola on 21 ottobre 2009 18:34 ha detto...

sei geniale.

:)

AndreA on 21 ottobre 2009 19:03 ha detto...

lol lol lol lol, tropppo forte!!!

ma anche tu li potevi aprire sti sportelli per far asciugare la vernice!! O_o


Un abbraccio.

P.S.Ora sono un followers su Twitter!
Mi trovi come andxre.

Ciaooooooooooooooooo

eppifemili on 21 ottobre 2009 20:24 ha detto...

@Morena:
la felpina c'era. Ed è grazie a lei che sopravvivo.

@crautoviola:
che detto in questa occasione non mi sa tanto di complimento...

@andrea:
bene! mo ti aggiungo suuuubitooo anche io!

peppermind on 22 ottobre 2009 15:02 ha detto...

Scusa, sto male dal ridere... so che non dovrei, che ci ho anche la vena romantica che dovrebbe portarmi a consigli cavallereschi... ma rido sguaiatamente.

Ovviamente: avrei fatto il medesimo errore, va' tranquilla.

bananasrepublik on 23 ottobre 2009 00:52 ha detto...

Il tutto senza nominare neanche una volta LUI:

l'acaro.

E i 25 starnuti consecutivi che puntualmente mi faccio !

eppifemili on 23 ottobre 2009 11:48 ha detto...

@pepper:
sto meditando crudele vendetta.

@banansrepublik:
ahhaha!!
io l'acaro lo faccio mangiare a Eppi-dog.

Fra Puccino on 24 ottobre 2009 19:49 ha detto...

Quello che mi chiedo è perchè questo post ha ottenuto tutti questi commenti di origine femminile, a parte io, Arthur e Baroz...
C'entra con il cambio di stagione o con il concetto di armadio pieno di vestiti...
E se era pieno di scarpe?

Blog Widget by LinkWithin
 

eppifemili Copyright © 2009 Girl Music is Designed by Ipietoon Sponsored by Emocutez